Il Royal Ballet in diretta da Londra nei The Space cinema:programmazione 2015

illustration

Romeo e Giulietta fu il primo balletto a serata intera di Kenneth MacMillan e, dal suo debutto nel 1965, è stato uno dei titoli di punta del Royal Ballet, amato in tutto il mondo. All’inizio del balletto, le scene di massa create da MacMillan pullulano di vita e colore, con i cittadini, i commercianti e i servitori delle due famiglie rivali Montecchi e i Capuleti.

Tuttavia, una volta che Romeo e Giulietta si incontrano, tutto il resto sembra scomparire, par dare appunto maggiore spazio all’amore tra i due protagonisti. Tre grandi pas de deux (l’incontro nella sala da ballo, la scena del balcone e la mattina dopo il matrimonio) trasmettono con eloquenza la timidezza adolescenziale, il fascino, la fretta e la fame di amore e il dolore della separazione.

La scena finale, quella della tomba, è un pas de deuxdevastante in cui Romeo balla con una Giulietta priva di sensi (che lui pensa morta). Il Royal Ballet ha rappresentato Romeo e Giulietta più di 400 volte. Tuttavia, ciascuna rappresentazione si distingue dalle precedenti: ogni coppia di protagonisti porta infatti nuove sfumature ai ruoli dei due innamorati, mentre la ricchezza di ruoli di supporto  offre nuove sfide ai ballerini della compagnia.

Le scenografie rinascimentali di Nicholas, con alcuni dettagli originali recentemente restaurati, rappresentano lo sfondo ideale per questo spettacolo meraviglioso.

07_lago-dei-cigniIl lago dei cigni, indubbiamente il più emozionante tra i balletti romantici, narra l’affascinante storia di una bella fanciulla trasformata in cigno e dello straziante tributo alla potenza dell’amore.

Il lago dei cigni rappresenta una perfetta unione di coreografia e musica e, anche se Čajkovskij non visse abbastanza a lungo da poterne assaporare il successo, la sua prima musica per balletto è diventata sinonimo del balletto stesso e fonte d’ispirazione per generazioni e generazioni di ballerini, nonché emblema della cultura popolare. Dai primi giorni dei Vic-Wells Ballet, Il lago dei cigni è diventato uno dei titoli di punta del Royal Ballet. Attraverso questa produzione, Anthony Dowell si è posto lo scopo di tornare ad un’ autentica versione della coreografia creata dal grande Marius Petipa e da Lev Ivanov nel lontano 1895 per il Teatro Mariinsky. Le scenografie di Yolanda Sonnabend si rifanno alla Corte Imperiale Russa di quel periodo, unendo accuratezza storica e fantasia gotica. Le scene di corte del I e del III Atto presentano uno stile glamour ispirato a Carl Fabergé, mentre i celebri atti “bianchi” sono ricchi di nebbia, ombra e luce lunare.

09_filleL’ultimo balletto di Frederick Ashton è una creazione gioiosa, ispirata dal suo amore per le campagne del Suffolk. L’opera si ispira a un balletto francese del 1828 e le musiche sono state adattate da John Lanchbery, partendo da quelle originali di Ferdinand Hérold. La Fille mal gardée ha riscosso un enorme successo al suo debutto nel 1960 ed è rimasto uno dei balletti più amati del repertorio del Royal Ballet.

La Fille presenta alcune delle coreografie più virtuosistiche di Ashton: la giovane passione di Lise e del suo amante Colas viene espressa in una serie di energici passi a due. Il balletto è condito dal buon umore, in un turbinio di polli danzanti, burberi guardiani e stupidi pretendenti che affollano il palcoscenico. Ashton ha affettuosamente aggiunto elementi delle danze folcloristiche nazionali, dalla danza cloge del Lancashire a una danza maypole, trasformando La Fille mal gardée nel balletto più inglese del Royal Ballet (aldilà del titolo francese). Le colorate scenografie di Osbert Lancaster donano al balletto una verve ancora maggiore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...